Chi Siamo

Siamo un gruppo di pazzi che amano pazzamente gestire e guidare supermercati alimentari e che vogliono trasmettere le nozioni ma sopratutto le emozioni di un lavoro ogni giorno diverso, ogni settimana più dinamico, ogni mese più divertente e ogni anni più competitivo.

Le emozioni e le energie che ti trasmettono i clienti sono difficili da raccontare ma quando riesci e risolvere un loro problema ti viene una energia pazzesca che ti dà la carica per affrontare e superare il prossimo ostacola che ti si parlerà davanti.

Ma torniamo a.. me..

Mi chiamo Marco e abito da sempre in un paesino della bassa Bolognese, sono sposato con Sonia e ho 2 figli. Il mio hobby è:

LAVORARE

Si il mio lavoro per quanto pesante e duro lo considero un hobby perché mi piace impiegare tutto il mio tempo che non dedico alla famiglia ad attività profittevoli.

IL TEMPO È DENARO

Cosi declamava Paperon de Paperoni e io adoro fare cose che diano un ritorno non solo economico, ma di emozioni e di felicità.

Sono sempre vissuto in negozi di alimentari, mio nonno aveva una drogheria che vi si accedeva direttamente da casa nostra.

Mio padre ha continuato la attività ingrandendola e io nell’estate del 1977 ho cominciato, a malincuore, a confezionare l’ orto frutta da esporre in banco insieme a mio nonno.

Fino alla fine degli studi sono stato costretto a lavorare ogni estate o ogni vacanza di Natale.

HO ODIATO QUESTO LAVORO

Tant’è che i miei studi superiori erano rivolti all’elettronica e all’informatica.

Per fortuna già il primo anno ho cambiato indirizzo in quanto mi sono accorto di non avere le capacità di cimentarmi in lavori di disegno tecnico o di laboratorio quali la lima o il montaggio.

Ho cominciato a lavorare attivamente dai miei dal diploma finché non ho chiesto i soldi ai miei genitori per mettermi in proprio in quanto mi piaceva essere padrone delle mie decisioni. Dopo 10 anni di lavoro con i miei inizia la mia avventura in Conad come socio affiliato gestore di un supermercato da 300mq e 6 dipendenti.

Da lì sono cresciuto allargando la mia società andando a gestire anche il punto vendita Conad del Centro Commerciale Pilastro a Bologna, sì proprio la zona della famigerata UNO BIANCA.

In quei anni, oltre che condurre il supermercato ero presidente della cooperativa che gestiva l’ intero centro commerciale, spese, autorizzazioni e pubblicità.

Questi anni sono stato in assoluto quelli in cui ho maturato di più le mie conoscenze e la mia formazione operativa, dai display delle merceologie, ai contratti di lavoro subordinato alla gestione motivazionale di un gruppo di lavoro.

Conad promuoveva corsi e master importanti tenuti da docenti universitari e io vi partecipavo attivamente e con successo mettendo in pratica nei negozi quanto avevo imparato coinvolgendo e formando chi lavorava con me perché ritengo che più il sapere venga divulgato più i collaboratori crescono più loro di fanno crescere a loro volta.

Per fare il presidente di una cooperativa mi sono attivato con Legacoop Bologna per partecipare a qualche eventi formativi da loro promossi fino a riuscire ad entrare nel corso di 6 mesi per consiglieri e amministratori di cooperative.

Dopo il Pilastro, mia palestra di vita lavorativa, ho aggiunto il punto Vendita di Molinella, in cui divenni anche il responsabile del Centro Commerciale.

Dopo Molinella mi presi l’ impegno di ingrandire il primo supermercato spostandomi e ampliandolo fino a 1300mq di vendita.

Dopo aver seguito 2 ristrutturazioni totali mi accingevo a far nascere dalle fondamenta un negozio: nel vero senso della parola perché c’erano solo i muri portanti.

L’emozione, la carica che mi ha dato quel periodo è stata enorme: coordinare i lavori, colloquiare aspiranti addetti, formarli alla mansione, confrontarmi con gli uffici tecnici del comune, con i vigili del fuoco, con il servizio di sanità e veterinaria é stato per me una università.

Da tre punti vendita sono dopo alcuni anni passato al quarto, rimanendo sempre Conad arrivando ad avere un fatturato di 19.000.000 di euro e 75 dipendenti.

Durante gli anni da 1998 al 2014 sono stato nominato dai colleghi soci consigliere per 2 mandati da 3 anni.

In questi sei anni ho conosciuto le di maniche che governano un Centro Distribuzione, dai rapporti con i fornitori alla gestione della logistica dei magazzini.

Facevo parte della commissione logistica che si è occupata di seguire i lavori dei nuovi magazzini.

Anche questi anni sono stati una cascata di emozioni: formarmi in altri campi, conoscere i CEDI e le persone che dirigono sono stati per me esperienze molto positive che mi hanno accresciuto sia lavorativamente che come uomo.

Per questi anni spendo una parola di ringraziamento al dottor Lusetti Mauro, attuale presidente di Legacoop Italia, che con il suo esempio è le sue parole ha ispirato la mia vita.

Attualmente, oltre che occuparmi della formazione, gestito 3 piccoli negozi in centro a Ferrara a marchio METÀ gruppo PAM.

Ho smesso di portare la giacca e la camicia e sono tornato operativo nella gestione “fisica ” del negozio.

Scaricare i roll e i bancali della consegna a 600mt di distanza e alla 6:30 di ogni mattina è dura ma è ampiamente gratificante: vedi la città svegliarsi, i bar che allestiscono la loro distesa esterna, i fornai che allestiscono le loro rivendite, le cartolerie che si preparano all’ assalto mattutino degli studenti, i palazzi storici che si riempiono di turisti…bellissimo

Ringrazio chi, volutamente o come esempio da seguire o da aborrire, mi ha riempito di esperienze e arricchito di capacità.

Ringrazio gli autori che hanno scritto i tanti libri che ho letto e che mi anno formato carattere, idea e  capacità

Ma sono solo all’ inizio la mia è una

FORMAZIONE CONTINUA FINO ALLA FINE