memo per controllo e penna biro per appunti

IL MARGINE DI GUADAGNO- PARTE 4

Salve gestori, avete fatto i compiti e controllato se nella vostra azienda avete delle procedure per lenire i mancati guadagni dei punti precedenti?

Se non lo avete ancora fatto cliccate qui e andate a ripassare !!!!

Altrimenti proseguite con lo studio degli ultimi punti

Punto 6: Mancato freddo

Questo mancato margine è dovuta alla rottura improvvisa e generalmente notturna dei banchi refrigerati (sopratutto latticini e surgelati) che Vi deteriorano il prodotto e non lo rende più vendibile.

Le assicurazione coprono questo sinistro seppur applicando franchige medio alte per cui sono utili in caso di un mancato freddo importante.

Per ridurre questi danni vi posso consigliare di tenere manutenuti il più possibile i Vostri impianti ma sopratutto tenerli “puliti” sopratutto nelle prese d’ aria o nei radiatori. A volte una semplice aspirata delle polveri permete un miglio funzionamento del frigo stesso e vi riduce i costi di energia elettrica.

Anche in questo caso, cio che viene buttata va segnato e rilevato perche VOI DOVETE AVERE IL CONTROLLO SU TUTTO

Punto 7: Scarti per scadenza raggiunta

Attenzione alle scadenze !!!!!!!!

Il primo che deve stare attento alle scadenze è COLUI CHE ORDINA.

Ordinare in maniera esatta il più possibile, rispettando le rotazioni ed il venduto è la maniera migliore per evitare di buttare prodotti.

Naturalmente non sempre è colpa di chi ordina: a volte il nostro Ce.Di. ci consegna merce con una scadenza ravvicinata, soprattutto per prodotti freschissimi come carne, latticini o 4° 5° gamma di verdure.

In questo caso RENDETE SENZA TIMORI REVERENZIALI…..

Qualora purtroppo il prodotto non si venda occore provare a ridurre le perdite:

  • mettelo in offerta

  • esponetelo in zona promozionale

  • applicate dei bollini con sconto 50% gli ultimi giorni di vita

Comunque sia VALORIZZATE GLI SCADUTI

In caso di pane o prodotti di vita giornaliera, alla sera piuttosto che buttare il prodotto, regalatelo ai clienti, ci farete una bella figura.

Punto 8: Calo peso naturale

Questo mancato margine è dovuto al normale calo perso dei prodotti freschi, calo peso dovuto dall’ evaporazione dell’ acqua che tutti gli alimenti freschi contengono.

Riguarda sopratutto i prodotti ortofrutticoli, i salumi o la carne fresca.

Per mitigare questi effetti occorre ORDINARE CORRETTAMENTE, non c’è altro modo.

Diventa anche difficile valorizzare questo calo peso.

Facendo delle prove tecniche si potrebbe dire che:

  • le verdure in foglia perdono il 10% del loro peso ogni 2 giorni lasciadoli esposte fuori frigo

  • i salumi, una volta aperta la confezione ed esposti, perdono il 10% in una settimana 10 giorni

  • La carne fresca perde il 10% del peso in 4 / 5 giorni una volta tolettata

Punto 9: Sfridi di lavorazione

A differenza del gettato o del calo peso questo è un calo del margine dovuto alla lavorazione del prodotto e quindi dipende dall’ abilità nostra o del nostro dipendente / collaboratore.

Il prosciutto cruda, prima di metterlo a banco, va disossato, pulito dalla sugna che lo ricopre e scotennato.

Tutto questo genera il cosidetto “sfrido”.

Nei prezzi consigliati di vendite, viene sempre considerato una percentuale di sfrido per cui siamo abbastanza tranquilli.

Se fate i prezzi di vendita voi, ma vale comunque per tutti come controllo, Vi consiglio dei calcolare a campione la cosidetta RESA del prodotto.

Cosa è la RESA? E’ quanto veramente guadagni da un singolo articolo.

Facciamo l’ esempio del Crudo in osso

All’ acquisto ci costa per esempio 50 €

Disossandolo perdiamo il peso dell’ osso e del sale che lo ricopre: quanto è lo sfrido? Esempio 1kg

Mettendolo in vendita diremo ai nostri banconieri che tutto cio che puliranno da questo prosciutto non va buttata ma messo in un saccchetto a parte. Alla fine lo peseremmo e ci sarà 1,5kg di contenna.

Alla fine ci sarà il gambuggio che svendedolo butteremo 1 kg.

Di un prosciutto di 10kg con osso avremo 4 kg di sfrido: il 40%

Avendo come obiettivo di margine un 30% dovremo vendere il prodotto con un margine alla vendite del 70% il che significa almeno 90% di ricarico.

Lo so che non è semplice ma io CI SONO.

Contattatemi pure compilando il modulo…

Per ora .. buone vendite e buon guadagno

Categorie: Conto Economico, Margini