memo per controllo e penna biro per appunti

IL MARGINE DI GUADAGNO- PARTE 1

Cosè il margine e come migliorarlo per fare vivere l’ azienda.

Il margine di guadagno non è altro che la differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo di acquisto al netto di iva.

Viene generalmente espresso in percentuale per ogni referenza per poterlo confrontare con altri prodotti della stessa categoria merceologica

Per ogni reparto, o più dettagliatamente ogni sottoreparto, si calcola il margine a valore ed in percentuale complessivo per un definito periodo al fine di confrontarne gli andamenti rispetto ai periodi precedente cercando di ottimizzarlo per raggiungere gli obiettivi di budget.

Il calcolo è semplice.

Vediamolo per una singola referenza:

NUTELLA 635g

Prezzo acquisto € 3,85 + iva 10%

Prezzo Vendita € 4,79 compreso iva 10%

Prezzo Vendita iva esclusa: 4,79/1,1 = 4,35

MARGINE A VALORE

Prezzo vendita netto iva – Prezzo acquisto netto iva

4,35 – 3,85 = 0,50

MARGINE IN PERCENTUALE

100 – (prezzo di acquisto netto iva / prezzo vendita netto iva)*100

100-(3,85 / 4,35)*100 = 11,50%

Questo sigifica che ogni vasetto di Nutella 635g vi porta nel vostro conto corrente € 0,50 e che ogni 100E nette iva di vendita di Nutella 635g vi porterà 11,50€ nel vostro conto corrente per sostenere le vostre spese aziendali e ottere il vostro utile

La stessa cosa si fa per un reparto, o un sottoreparto oppure un panel di prodotti (esempio tutti i prodotti delle ricorrenze, oppure i prodotti in offerta in uno stesso periodo….)

Naturalmente questo è più complesso in quanto bisogna decidere il periodo scelto e calcolare il COSTO DEL VENDUTO del reparto di quel periodo

COSTO DEL VENDUTO

=

Rimanenze iniziali ( ad inizio periodo )

+

Acqusti del periodo senza iva

Rimanenze finali ( a fine periodo )

Poi si calcolano le Vendite netto iva del reparto e si trova il MARGINE A VALORE:

MARGINE A VALORE

=

VENDITE REPARTO netto iva

COSTO DEL VENDUTO

Per trovare il MARGINE IN PERCENTUALE

MARGINE IN PERCENTUALE

=

100 – (MARGINE A VALORE/VENDITE)*100

La difficoltà sta nel calcolare i vari fattori:

  • Rimanenze Iniziali o Finali : occore fare l’ inventario

  • Acquisti del periodo: occorre segnarsi tutto cio che viene comprato in DDT o fattura

  • Vendite : occorre calcolarle e scorporare l’ iva

Tutti i programmi gestionali delle maggiori catene nella GDO prevedono un calcolo più semplicistico che fornisce automaticamente per il periodo scelto il cosidetto MARGINE TEORICO A VALORE ED IN PERCENTUALE.

Questo dato va controllato ogni settimana ma è necessario periodicamente effettuare il calcolo esatto per reparto o sottoreparto o ancora per totale negozio al fine di non incorrere in errori.

Il margine è influenzato da diversi fattori oltre che al prezzo di acquisto e di rivendita, sopratutto in un dato periodo o a seconda dei reparti-

Andiamoli a vedere

FATTORI CHE INFLUENZANO IL MARGINE DI UN REPARTO

  1. Prezzo cessione in offerta e Prezzo di rivendita in offerta

  1. Mancato controllo in entrata merce: manca un collo in una consegna

  1. Taccheggi

  1. Furti da personale interno

  1. Rotture prodotti

  1. Mancato freddo per rottura banchi refrigerati

  1. Scarti per scadenza raggiunta

  1. Calo peso naturale (sopratutto nel banco orto frutta e nei salumi formaggi)

  1. Sfridi di lavorazione (sopratutto nei banchi freschi)

Nei prossimi articoli andremo ad analizzarli punto per punto.

 

Clicca qui per la seconda parte.

Per ora buone vendite e ottimi guadagni

Categorie: Conto Economico, Margini